ABOUT

EVENTI

INCONTRI

SPIRITUAL BLOGGER

LIBRO

VIDEO

19/02/2020

Amando

amando

Tanto tanto tempo fa un poeta cantore s’innamoro’ della bella selvatica indomabile. Non era facile capirsi, lui suonava accarezzando le corde del suo cembalo più che quelle dell’anima della riottosa fanciulla e lei ballava un ritmo tutto suo che non riconosceva la musica del menestrello. Eppure provarono a stare insieme perché a volte l’amore non è così comprensibile e ci spinge verso territori inesplorati e limacciosi. Ma senza comunicare la loro storia fu ardua. Lei alzava la voce rivendicando la sua natura selvaggia: voleva ballare, viaggiare ed essere adorata come una regina. Lui continuava a suonare la sua musica, ritornelli stanchi che ascoltava solo lui e spesso se ne andava senza capire le distanze siderali che si stavano insinuando fra loro. Così un giorno lei gridò più forte del solito con tono minaccioso e il menestrello se ne andò senza ascoltare, senza guardare quella chioma ribelle sbattendo la porta dietro di sé per sempre. O così credevano entrambi.
Lunghi anni solitari passarono, lui suonava ma cominciava a non sentir più la sua stessa musica. Lei ballava ma quel ritmo non placava la sua voce di lamento. Fu così che un giorno i due si ritrovarono: provati dall’età e dalla solitudine dei loro cuori capirono che la sola melodia che avrebbero voluto danzare e suonare per il resto dei loro giorni era quello dei loro respiri vicini, delle loro mani intrecciate e dei loro occhi negli occhi.
Era troppo tardi però: la lingua della bella selvaggia non riusciva più a sciogliere parole e le orecchie del musicante si erano fatte sorde nel tempo. Per quanto tempo si erano fatti la guerra, per quanto tempo il rumore roboante dei loro pensieri dolorosi aveva sopraffatto la delicatezza del suono dell’ascolto di sé.

E dell’altro.

Ora lui la guarda adorante e disperato di non capirla e lei vorrebbe tutte le sue parole indietro per dirgli quanto fosse prezioso il tempo che avrebbero dovuto scandire insieme.
È concesso ancora loro di stare vicini. Ma in silenzio. Quel silenzio necessario a percepire finalmente il ritmo scandito dai battiti dei loro cuori.

L’essenza della Vita.


Ciò che buttiamo non torna più. Questo ci racconta questa storia.

Prendiamoci la responsabilità di Vivere davvero il presente rendendolo indimenticabile.

Come?

Semplicemente Amando.